Israele

Porsche Akademie a Gerusalemme

Durante il tour per la citta’, mi e’ capitato di vedere come fanno gli ambulanti le spremute di arancia..alla vecchia maniera con una pressa manuale che assomiglia molto alla simulazione della Porsche Akademie.

Chissa’..magari un Chaku Chaku anche qui i miei amici della Porsche lo vedrebbero bene 🙂

Categorie: Israele | 2 commenti

Jericho e Betlemme

Durante la nostra visita a Gerusalemme, non potevano mancare le tappe di Jericho (Palestina) e di Betlemme.

Jericho e’ la citta’ piu’ antica nel mondo e si trova nel territorio palestinese:

Purtroppo non e’ rimasto molto della citta’.

Per andare a Betlemme (vicina a Gerusalemme) abbiamo dovuto passare di nuovo i controlli nel territorio palestinese:

Betlemme e’ stata un po’ una delusione. Ci hanno portato a vedere la “presunta” grotta dove gli angeli avrebbero annunciato la nascita di gesu’ e la “presunta” grotta dove sarebbe nato. Ma a parte le file di ingresso..di reale mi e’ sembrato esserci poco.

(presunta grotta dove e’ nato Gesu’)

Durante la visita a Betlemme tuttavia, non sono mancate cose strane da fotografare:

  1. Il curioso  nome dato ad una casa di pellegrini!!

2. Un adesivo trovato sui muri della citta’:

3. La mitica universita’ di Roma La Sapienza nominata come una delle istituzioni che hanno aiutato durante gli scavi di Jericho

Categorie: Israele | Lascia un commento

Gerusalemme: tour di 4h nella citta’ antica

Abbiamo deciso di fare un tour della citta’ a pagamento.

Vivamente consigliato sopratutto il primo giorno di Gerusalemme per permettervi di avere una idea precisa dei luoghi e fatti in ogni quartiere.

Durante il tour di 4 ore per Geruslamme antica, siamo andati attraverso le vie principali della citta’, attraversando tutti i quartieri e le attrazioni principali:

Sacro Sepolcro (luogo della crocifissione e tomba di Gesu’  – quartiere cristiano)

 

(colle dove e’ stato crocifisso Gesu’ con il punto in cui era fissato il palo)

 

Western Wall – quartiere ebraico

Bellissima l’attraversata dei mercati.

 

 

Anche se non c’era l’atmosfera della sera precedente, e’ sempre bello venire al Western Wall.

Dom of the rock – quartiere mussulmano

Western Wall, contrariamente a quanto si pensa, non e’ l’unica parte del muro ancora esistente di quello che era il tempio antico costruito dagli ebrei piu’ di 2000 anni fa.

E’ in realta’ un muro che sorregge il temptation mountain dove si trova il Dom of the Rock nel quartiere mussulmano (fantastico questo intreccio di quartieri!!) e si sviluppa per circa 700mt, solo che la unica parte scoperta e’ appunto il Western Wall.

Esiste pero’ il resto del muro e si trova…sotto terra. E’ visitabile con il Western Wall Tunnel..e noi naturalmente siamo andati a vederlo 🙂

Non tutti lo conoscono quindi fate bene ad andarlo a vedere prima che si crei la massa di turisti anche qui

Categorie: Israele | Lascia un commento

Tel Aviv

Tel Aviv offre poco come turismo ma in compenso ha una bellissima spiaggia e molte cose buffe da vedere

Noi abbiamo preso una camera dormitorio nell’ ostello Hayarkon 48, a pochissimi metri dal mare e vicinissimo al mercato SUK della citta’.

Assolutamente da consigliare. Pulito e gente codiale pronta ad aiutarti per qualsiasi informazione.

Bella anche la passeggiata in bici che si puo’ fare sul lungo mare fino ad arrivare ad Old Jaffa (dove ho scoperto esiste un quartiere che si chiama citta’ del vaticano!!!).

Tel Aviv merita secondo me al massimo 1 giorno e mezzo.

Per raggiungere Gerusalemme abbiamo preso un servizo locale di autobus con aria condizionata (molto efficienti direi!!), con un viaggio di 1 ora si arriva alla stazione centrale di Gerusalemme.

Categorie: Israele | Lascia un commento

2 Tappa: Gerusalemme

5 Luglio 2012

Ed eccoci finalmente nella Terra Santa. Viaggio in bus da Tel Aviv (1h circa molto comodo direi anche). Passati i controlli di sicurezza alla stazione dei bus (in citta’ e per le strade ci sono moltissimi check point!) usciamo e prendiamo il tram (esiste una unica linea quindi non ci si puo’ sbagliare) direzione Gerusalemme centro.

Gerusalemme ha 4 quartieri, uno per ogni religione (cristan, mussulmana, ebrea, armena) ed ha moltissime porte di ingresso tra cui quella di Damasco, Jaffa e Lion.

Il nostro ostello (Jaffa Gate Hostel)

e’ in un posto fantastico presso il Jaffa Gate nel quartiere crisitano, davanti alla torre di David e con una terrazza vista Dom of the Rock stupenda dove abbiamo anche cenato portandoci un bel Kebab con noi 🙂

La stagione in cui ci troviamo (Luglio) e’ perfetta in quanto non c’e’ afflusso di turisti e le temperature sono perfettamente sopportabili!

Appena arrivati conosciamo uno spagnolo (Ignasio) di Palma di Maiorca

e con lui andiamo per le strade della citta’ direzione il Muro del pianto. Siamo infatti arrivati qui proprio per lo Shabbat, ed il Venerdi sera alle ore 19:30 inizia la cerimonia davanti al muro del pianto.

Lungo il percorso vediamo moltissimi ebrei che con passo veloce si dirigono verso il Western Wall (muro del pianto)..e noi li seguiamo!

Beh, e’ stata una esperienza incredibile vedere quanta gente raccoglie questo luogo!

Ci hanno permesso di entrare sebbene non fossimo ebrei (foto/video durante lo Shabbat dentro l’area del Western Wall non sono permesse). Ho potuto mischiarmi tra la persone, toccare il muro, farmi spazio tra la miriade di persone presenti, di tutte le eta’ e nazionalita’ (molti dagli USA!!).

Persone e gruppi di persone che pregavano e cantavano ad alta voce con strani movimenti ondulatori, come fossero in estasi.

Devo ammettere che e’ una cosa incredibile essere “dentro”
il luogo sacro per gli ebrei durante lo Shabbat.

Curiosita’:

Contrariamente a quanto si pensa, il Western Wall non e’ l’unico pezzo di muro rimasto in piedi dalla distruzione per mano dei romani del tempio sacro del Re David (del quale non esiste alcuna traccia residua invece).

Il Western Wall visibile e’ altresi’ una cinta di mura che serve a sostenere il Temptation Mountain dove si trova il Dom of the Rock, luogo sacro dei mussulmani. Bellissimo dunque questo intreccio ed incorcio fisico delle religioni qui a Geruslamme. Il Western Wall prosegue poi sottoterra, sotto appunto al Temptation Mountain, ed e’ da pochi anni visitabile con un tour (che noi ovviamente abbiamo fatto..)

Categorie: Israele | Lascia un commento

Gerusalemme

Bellissima anche via Dolorosa, la via percorsa da Gesu’ fino alla sua crocifissione.

Esiste inoltre un percorso delle mure della citta’ poco conosciuto e sfruttato: Ramparts walk

E’ una passegiata attraverso la cinta di mura della citta’ antica e permette di avere una vista bellissima dall’alto.

Attenzione agli orari (8-17) ed alle entrate ed uscite possibili altrimenti rischiate di rimanere la notte sulle mura della citta’ 😉

Una delle poche entrate al percorso e’ giusto dal Jaffa Gate. E facendo il giro si scopre che nel quartiere dei mussulmani esistono dei bellissimi campi di calcetto di 3 generazione proprio nel centro storico!!

E che ahime’ hanno degli strani aquiloni con cui divertirsi che assomigliano molto a dei caccia bombardieri mimetizzati

Un altra escursione molto bella (di 4h, a pagamento per 40 sh ma ne vale la pena) si svolge ogni giorno con partenza da Jaffa Gate (mitico nostro ostello come posizione !!) attraverso tutti i quartieri e le attrazioni principali (Sepolcro di Gesu’, Dom of the Rock, Western Wall,etc).

Assolutamente da fare come prima cosa arrivati a Gerusalemme per avere una approfondita della citta’.

Curiosita’:

mentre eravamo nella Temptation Mountain presso il Dom of the Rock, un tizio locale ci ha fatto noe come esista un buchino in una delle finestre del Dom per poter vedere all’interno, altrimenti non accessibile a chi non e’ mussulmano:

Categorie: Israele | Lascia un commento

Partenza ed arrivo alla prima tappa: Tel Aviv

4 Luglio 2012

Allora, dopo i preparativi ed i saluti, eccoci finalmente al giorno della partenza.

Armati di sacchi in spalla e zaini (ognuno con le proprie proporzioni), siamo partiti per Tel Aviv.

Certo le premesse non sono state delle migliori, visto che gia`il primo volo aveva piu’ di 1 ora di ritardo e con relativa connessione del volo successivo Vienna-Tel aviv compromessa.

Ma la forza di partire ci ha dato una mano anche questa volta: l’aereo su cui viaggiavamo era lo stesso che poi sarebbe andato in Israele, quindi in ritardo noi da Roma..in ritardo la connessione successiva!! Ottimo -:)

Arrivati a Tel Aviv alle 3 della mattina e sbrigate le procedure di controllo, ci meritiamo un caffe`

..ed un succo di arancia..che troviamo ospitare degli insetti non ben precisati..ben venuti in Medio Oriente!!

;

Curiosita’:

nell’aeroporto abbiamo visto moltissime persone aspettare i passeggeri con pallonicni per augurare il ben arrivato! Ve lo immaginate da noi???

Ed eccoci allora a girare per le strade di Tel Aviv e fare il nostro primo pasto nel Carmel suk.

Troviamo gente cordiale e pronta alla chiacchiera anche per strada!

Ed in piu` fanno una ottima birra rossa (info per Damiano 🙂 )

Prime impressioni curiose:

  1. Gli autisti degli autobus sono dei pazzi scatenati alla guida..abbiamo rischiato di fare un incidente non so quante volte solo nel pomeriggio. In compenso si mettono a parlare con tutti mentre guidano.
  2. Nel nostro ostello esiste la prima macchina che eroga il caffe’ dal basso anziche’ dall’alto!!
  3. Il mare di Tel Aviv e` bellissimo..ma occhio alle meduse enormi che ci sono (primo bagno di Luca y Silvia = prima “pizzicatura” lieve di medusa)

Benvenuti in Israele!

Categorie: Israele | 10 commenti

Blog su WordPress.com.