Argentina

Mendoza e la Valle della Luna nel parco dei dinosauri di Ishigualasto e Talampaya

09-13 Marzo 2013

Lascio Bariloche, terra dei 7 laghi, per raggiungere Mendoza.. Terra dei vini argentini. Ed un sommelier come me non si può far sfuggire questa occasione!

Mendoza (6)

Di nuovo prendo un bus notturno. Le distanze in questo paese sono notevoli ma le compagnie di trasporto sono ottime ed includono cena e colazione a bordo di posti letto come se fosse un aero di business class .. Che vuoi di più?

Mendoza (3)

Questa volta poi la compagnia Andesmar (una delle migliori)  ha previsto anche un bingo a bordo. Che premio? Ma una bottiglia di vino ovviamente!

Mendoza (2)
La mattina del giorno dopo arrivo a Mendoza e dopo poco sono a casa di Ricardo, un simpaticissimo ed ospitalissimo signore (con nonni italiani!!) conosciuto su coachsurfing e che mi ospita per alcune notti.

Continua a leggere

Categorie: Argentina | Tag: , , , , , , | 1 commento

Bariloche ed il distretto dei 7 laghi

04 -08 Marzo 2013

Dopo 28 ore di bus, da El Calafate percorro la mitica “Ruta 40” ed arrivo a San Carlos de Bariloche capitale della provincia del Rio Negro. Un viaggio lunghissimo ma almeno ho visto bei panorami comodamente seduto su di un bus con letti e pranzo/cena/colazione inclusi a bordo. Lo rifarei? Magari se posso prendo l’ aereo ma rimane una soluzione sicuramente molto più economica.

Bariloche ed i 7 Laghi (4)

Bariloche è una cittadina abbastanza grande ma che vive unicamente del turismo sui laghi e che curiosamente ha un’ architettura di molti edifici in stile  montagna svizzero-austriaco..qui in Patagonia! Guardate questa piazza.

Bariloche ed i 7 Laghi (22)

Si trova infatti sulle sponde del lago Nahuel Huapi, uno dei più grandi dei famosi laghi di questa zona della Patagonia argentina. Da qui parte un percorso, il “circuito dei 7 laghi” appunto, estendendosi a nord  fino a San Martin de los Andes.

Curiosità: tutti i laghi della zona sono di origine glaciale!

Continua a leggere

Categorie: Argentina | Tag: , , , , , , , , , | Lascia un commento

El Calafate ed El Chalten: i ghiacciai della Patagonia argentina

22-25 Febbraio 2013 e 02-03 Marzo 2013

Con l’aereo da Ushuaia, estremo insediamento umano nel mondo, arrivo dunque ad El Calafate, sulle sponde del lago Argentino, il più grande del paese, ed a pochi chilometri dal parco nazionale dei ghiacciai. Per raggiungere il mio ostello in città prendo uno shuttle bus (più economico che il taxi considerando che l ‘aeroporto è a 20km da El Calafate!) giusto davanti al terminal degli arrivi. Appena metto fuori la testa dall’ aeroporto noto subito una netta differenza nel microclima con Ushuaia: fanno 18 gradi anziché 6, sento odore di lavanda e vedo più alberi in fiore. Eppure è stato un viaggio di appena 50 minuti!

El Calafate (86)

El Calafate (87)

El Calafate è sviluppata su una terra piana attorno al lago Argentina ricca di steppa ed è piu’ grande e turistico che Ushuaia! Ed anche qui ovviamente si può far mettere un timbro ricordo sul passaporto: occorre andare all’ufficio parco nazionale in centro città.

Ma perché sono ad El Calafate? Beh, qui siamo vicinissimi al parco dei ghiacciai della Patagonia argentina, ben 48, dei quali i più famosi sono: Perito Moreno, Upsala, Spegazzini e Viedma. Si possono fare escursioni di vario genere, dalla gita in barca, alla camminata sui ghiacciai ad una passeggiata davanti ai ghiacciai. Come sempre, fate un salto in città e fatevi una idea girando tra le varie agenzie di viaggio. Sappiate però che tutte le escursioni sono supercare!

Continua a leggere

Categorie: Argentina | Tag: , , , , , , , , | 5 commenti

Ushuaia: la Fin del Mundo nella Tierra del Fuego

19 – 22 Febbraio 2013

Con un volo diretto di 4 ore vengo catapultato dalla capitale argentina direttamente nell’estremo sud abitato dall’essere uomo: Ushuaia, nella Terra del Fuoco in Patagonia. Dopo c’e’ solo l’Antartico. Non a caso questa cittadina viene anche chiamata la “Fin del Mundo“!

Ushuaia (10)

Ragazzi, qui e’ estate ma nonostante cio’ fanno 3-6 gradi di giorno e si scende sotto lo zero di notte! Ed io che giro per il mondo con solo vestiti estivi dove mi avvio? Ovvio, sono costretto a comprarmi qualcosa altrimento divento un pinguino!

Curiosità: in Argentina molti negozi vi fanno uno sconto del 10 -20% se pagate in contanti.

Nel terminal degli arrivi scovo un ufficio turistico dove mi elargiscono un infinita’ di informazioni utili su escursioni da fare e relativi prezzi, orari bus e mappe città, In effetti in tutta l’Argentina, nell’aeroporto o in un terminal dei bus, trovate un tale ufficio che vi aiutera’ moltissimo!

Inoltre, qui posso mettere gratuitamente un timbro sul passaporto come ricordo!

La prima cosa che mi colpisce è vedere come il sole tramonti alle 22.30 e quindi che i negozi chiudono alle 21!! Si vede che siamo nell’ estremo polo sud quasi. Almeno riesco finalmente a godermi piu’ a lungo la giornata!

Ushuaia (13)

Continua a leggere

Categorie: Argentina | Tag: , , , , , , , , | 1 commento

Argentina: la capitale Buenos Aires e le esperienze di vita argentina

13 – 18 Febbraio 2013

Ed eccoci in Argentina, terra ricca di paesaggi incredibili e meta di molti emigranti italiani e spagnoli. E questo lo notero’ da molte cose. Almeno l’80% degli argentini ha un padre/nonno italiano. L’altro 20% e’ spagnolo!

Cascate Iguazu argentina (59)

Arrivo stanchissimo (ma felicissimo) dall’esperienza del Carnevale di Rio ed ho proprio voglia di passare una settimana qui a Buenos Aires a riposare un po’. Che errore. Questa citta’ e’ sinonimo di vita notturna!!
In Argentina vivono 40 milioni di abitanti (meno che in Italia!!) eppure sono tutti attirati come da una forza magnetica a vivere in Buenos Aires, con i suoi 15 milioni di abitanti!

Al mio arrivo in aeroporto cerco di prendere il bus per il centro e scopro subito una cosa: i bus in Argentina si pagano solo con una tessera prepagata od un biglietto comprato in un chiosco. Solo a Buenos Aires, il biglietto si puo’ comprare anche a bordo ma…solo con le monete. E le monete non si trovano! Per qualche strano motivo tutti gli argentini, negozi inclusi, tendono a tenersi le monete. Se chiedi di cambiare in un bar o negozio una banconota, molto probabilmente ti guarderanno sbigottiti come se avessi fatto una domanda strana e ti diranno che non ce l’hanno, quando invece hanno la cassa piena! Mistero!! Sono dovuto ricorrere a chiederle al fattorino dei taxi: le monete le ha in mano come mancia…non poteva negare l’evidenza!

Continua a leggere

Categorie: Argentina, Uruguay | Tag: , , , , , , , , | Lascia un commento

Iguazu: Le cascate brasiliane ed argentine

04 – 06 Febbraio 2013

Le mitiche cascate di Iguazu (o in brasiliano: “Cascada do Iguacu”) sono un confine naturale tra ben 3 stati sudamericani:
Argentina, Brasile e Paraguay.
I tre paesi sono cosi’ intimamente connessi qui, che gli abitanti di Iguazu parlano spagnolo e portoghese…beh diciamo che sono piu’ i brasiliani che parlano spagnolo che viceversa, ma va bene cosi’. Questo almeno mi aiuta molto a comunicare visto che io il portoghese non lo parlo!!! (Sembra una barzelletta: un italiano
in Brasile che comunica in spagnolo con un brasiliano…).

Cascate Iguazu brasile (1)

Cascate Iguazu argentina (4)

E pensare che tra il Brasile e l’Argentina esiste 1 ora di fuso oraio…ovvero attraversi il fiume Iguazu (meno di 2 minuti!!) e devi regolare l’ora: il risultato magico dell’opera artificiale dell’uomo!
Le cascate di Iguazu sono considerate patrimonio dell’Umanita’ e sono cascate belle e famose come le altre 2 Big: quelle del Niagara e quelle di Victoria (Zimbabwe). Arrivo dopo un volo pazzesco da Quito con scalo a Panama City e Rio de Janeiro. Ragazzi, d’altronde se volevo vederle e farle coincidere con la settimana di Carnevale a Rio…questo era il piano migliore!!
Aperte le porte dell’aeroporto…una botta di calore ed umidita’ mi invade. Volevo morire!! Quasi quasi si stava meglio nell’Equatore! D’altronde qui c’e’ tutto l’anno una umidita’ media dell’87%!!

Alloggio nell’unico ostello della gioventu’ presente sul lato brasiliano, nella zona campestre, con piscina, dormitori e camere matrimoniali, adatto per famiglie e non. Perfetto! E poi e’ vicinissimo all’aeroporto ed alle cascate, il che logisticamente non guasta. Lasciate perdere infatti soluzioni nel paesino di
Iguazu…e’ brutto e deprimente!!

Curiosita’: in Brasile sui bus hanno ancora il bigliettaio seduto lateralmente a dei tornelli. Fichissimo.

Cascate Iguazu brasile (2)

Le cascate sono Patrimonio dell’Umanita’ dal 1986, ma ha una storia antica. Colonizzata per millenni dagli indiani locali, il primo visitatore occidentale a registrarne l’esistenza fu lo spagnolo Cabeza de Vaca (un nome un programma direi..) nel 1542, portato qui dai nativi navigando sul fiume Iguazu. Quando le vide le diede il nome di “Salto di Santa Maria”. Sebbene il Parco Nazionale di Iguazu fu creato ben gia’ nel 1939, e’ solamemte dopo la costruzione della diga Itaipu che la cittadina di Iguazu vede esplodere il numero dei suoi abitanti, in dieci anni dal 1970 al 1980 e’ cresciuta del 385% (oggi sono circa 325 mila).

Domanda che vi faranno tutti se visitate questo bellissimo posto…e che mi sono fatto anche io: ma e’ piu’ bello il lato brasiliano o quello argentino?

Attenzione che puo’ essere una domanda trabocchetto dato che tra i due paesi esiste una certa rivalita’ …

Il mio parere? La vista migliore lo si ha dal lato brasiliano, con una passerrella che vi porta fino ai piedi della famosa “Gola del Diavolo“. Ma gli argentini hanno organizzato un percorso interno molto piu’ completo e lungo che permette di godere da piu’ punti di vista le cascate…oltre al fatto di poter arrivare fino in cima alle cascate e vederle dall’alto.

Risultato? Ovvio! Rimanete qui almeno 2 giorni e vedete entrambe!!

Continua a leggere

Categorie: Argentina, Brasile | Tag: , , , , , , | Lascia un commento

Blog su WordPress.com.