Giappone: il castello di Matsumoto ed i macachi giapponesi

13-15 Aprile 2013

Molti turisti iniziano il loro viaggio nel paese del Sol Levante a Tokyo e poi proseguono dritti verso Kyoto ed Hiroshima.
Peccato. Il Nord del Giappone offre infatti alcuni incredibili scenari naturalistici e storici.
Primo fra tutti Matsumoto, dove si trova il più antico (400 anni) ed originale castello giapponese. Molti infatti sono stati ricostruiti dopo la seconda guerra mondiale mentre questo è stato salvato dai bombardamenti.
E poi qui adesso siamo nel pieno del Sakura, la fioritura dei ciliegi, essendo le temperature più basse rispetto a Tokyo dove ormai di fiori ne sono rimasti ben pochi.
Quale occasione migliore per visitarla?!

Matsumoto (43)

Consiglio: in realtà non è stato casuale venire qui in queste date. Avevo monitorato le previsioni del Sakura in Giappone attraverso japa-guide e programmato di conseguenza il viaggio.

Da Tokyo raggiungo questo piccolo e delizioso villaggio con un bus locale. Prima di arrivare in Giappone avevo deciso di non comprare il JR-pass, per viaggiare sui treni veloci o della linea JR. Troppo costoso, e poi dove voglio andare io il treno non ci arriva o comunque il bus è più economico e rapido (diretto senza trasbordi).
A Matsumoto faccio la mia prima esperienza di Ryokan, ovvero di pensione in stile giapponese. Stupendo. Ho scoperto che dormo terribilmente bene su un tatami!

Matsumoto (1)

Curiosità: nell’ ostello a Tokyo pensavo fosse un caso ma anche qui (e nei successivi ostelli) è così per cui è ormai un dato di fatto. In un posto dove alloggiano decine di persone prevedono 2 (fisicamente) bagni e doccie. Ho capito che hanno problemi di spazio ma così no!

Una fortuna incredibile vuole che arrivi proprio il giorno in cui di notte illuminano il castello ed i suoi bellissimi ciliegi che lo circondano. Molti i turisti ma al 99% giapponesi ed io mi sento subito meglio rispetto alla caotica Tokyo, circondato da tranquillità, ciliegi, castello e gente locale!

Matsumoto (4)

Matsumoto (7)

Matsumoto (10)

Matsumoto (13)

Matsumoto (17)

Matsumoto (20)

Matsumoto (28)

Il mattino seguente decido di tornare al castello per visitarne l’ interno. Sono 4 piani di cui uno senza finestre per cui non si vede. È qui che si rifugiavano i signori della zona. Il castello in effetti è stato costruito per difendersi in caso di attacco più che per viverci.
Molto bello.

Matsumoto (46)

Matsumoto (40)
Dentro le mura, dove prima c’ erano delle abitazioni ora esiste solo un prato, dove in questi giorni hanno messo in piedi uno stand per servire il te verde fatto all’ antica maniera. Qui lo adorano ed è ancora più affascinante vedere come gli stessi locali seguino le tradizioni magari con un kimono indossato!

Matsumoto (52)

Matsumoto (58)

Ma tutto intorno al castello, fuori e dentro, e’ una espolosione di colori rosa chiaro/scuro. Un vero colpo per gli occhi…come lo e’ incontrare un cane a passeggio su un carrozzina per bambini o un gruppo di giapponesi in tenuta kimono!

Matsumoto (64)

Matsumoto (75)

Matsumoto (79)

Matsumoto (72)

Matsumoto (66)

Matsumoto (59)

Matsumoto (83)

Matsumoto (47)

Matsumoto (51)

In occasione del Sakura le famiglie o gli amici si radunano per fare un picnic sotto i ciliegi. Si chiama “Hanami” ed è bellissimo vederli seduti a mangiare o in piedi in circolo cantando.

Matsumoto (94)

Matsumoto (93)

Matsumoto (68)

Il paesino è piccolo e si gira tranquillamente e piacevolmente a piedi. E per fare shopping o mangiare locale, esiste la piccolissima strada Nakamachi lungo il fiume con il solito tempio e Tori all’ ingresso, ed una rana che (dicono) sia il “Dio della Difesa”.

Matsumoto (39)

Matsumoto (37) Matsumoto (38)

E poi…le strade sono cosi’ strette che devono per forza inventarsi auto strette!

Matsumoto (34)

Ma non lontano da qui, volendo, si possono raggiungere in bus delle “onsen“, ovvero delle piscine di acqua calda da fonte naturale. Da non confondere con il “sento”, ovvero dei bagni pubblici dove l’ acqua è quella delle tubazioni urbane (del rubinetto per intenderci…).
Peccato non poter fare le foto dentro! E’ vietato essendo le persone tutte nude 🙂

Ed io ovviamente un salto alle onsen non me lo sono perso. Quale? Se avete la curiosita’ provate le “Asama Onsen“, che risale al 1300 usato dai Signori di Matsumoto nel periodo Edo.

Esiste poi tutta una procedura ed etichetta comportamentale da seguire. Basta dire che, essendo nudi, gli uomini e le donne sono rigorosamente separati (!!), prima di entrare in acqua ci si deve lavare molto bene con docciaschiuma e spugna poco davanti alla piscina seduti su uno sgabello come un bambino. Tutti ti vedono e quindi verificano che ti sei lavato prima di entrare in acqua. Ed e’ vietatissimo immergere la testa! Si puo’ bagnare solo il corpo.

Va bene. Come primo giorno non c’ è male. Ma il giorno seguente, prima di tornare a Tokyo, con zaino in spalla ed un treno JR mi dirigo in meno di 1h da Matsumoto alla stazione del treno di Yudanaka e da li’ con un bus verso il mitico Jigokudani Monkey Park. Attenzione che il bus vi molla sul ciglio di una strada e bisogna poi farsi una bellissima passeggiata di 1 km in mezzo agli alberi fino a sbucare nel parco di Jigokudani.

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (2)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (1)

Qui infatti è uno di quei pochi luoghi al Nord del Giappone dove vivono i macachi chiamati “snow monkey” per la loro resistenza al freddo durante l’ inverno gelido. Grazie al loro pelo…ed all’ acqua calda di una piscina dove vanno a rilassarsi e scaldarsi. Volendo si può vederli su Internet con una webcam .

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (73)

La temperatura dell’ acqua è regolata dall’ uomo.. Più caldo di inverno e meno do estate. Comodi questi macachi!

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (60)
Come tutte le scimmie anche loro sono imprevedibili e territoriali (si vede che deriviamo da loro!) per cui e’ meglio non fissarli dritti negli occhi (lo prendono come una sfida!) e non toccarli o dargli da mangiare. Mordono!

A parte questo, si cammina in mezzo a loro senza che ci degnino del minimo interesse. L’ essere umano e’ come una identita’ insignificante nel loro territorio…e piscina “onsen” privata 🙂

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (20)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (23)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (24)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (30)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (25)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (34)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (45)

Beh.. Sono scene da morire dal ridere: immancabili pulizie reciproche nelle posizioni piu’ strane (notare cosa si trova davanti al naso di questo macaco!!) ma anche facce di libidine quando si immergono in acqua. Il sangue scorre piu’ intenso in viso e diventano rossi!

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (7)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (9)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (10)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (13)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (16)

Ma quando escono…rivelano quanto piccoli (e ridicoli…) sono i loro corpi 😉

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (32)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (33)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (36)

Vale assolutamente la pena venire qui!!!

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (49)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (63)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (55)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (47)

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (45)

E poi, sempre a Yudanaka si puo’ venire a degustare dell’ottimo Sake fatto in casa. Ho scoperto che esiste una enorme varieta’ di Sake, con odori e gradi alcolici diversi in funzione dell’invecchiamento dato e del metodo di produzione. Mooolto interessante! Una piccola bottiglia me la sono portata via per il viaggio 😉

Jigokudani Yaen Koen_monkey spa (75)

Da Matsumoto decido ora di continuare il mio viaggio ancora piu’ a nord, Nagano e le sue bellissime montagne.

Buon viaggio a tutti!

Categorie: Giappone | Tag: , , , , , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: