Perù: la capitale Lima e le linee di Nasca

25 – 27 Marzo 2013

Ho lasciato il Cile a malincuore, in particolare Rapa Nui, ma sono pronto per il Perù, ultimo paese sudamericano prima di lasciare il continente e dirigermi in Giappone!

Lima (10)

La capitale peruviana, Lima, è la mia prima tappa. Molti me la avevano descritta come pericolosa e non interessante, ma posso io visitare il Perù e non vederne la capitale? Sarebbe talmente assurdo come lo è il fatto che molti americani vengono in Italia e non visitano Roma (pazzesco ma vero!).

Visitando il Perù e parlando con la gente però, ho notato come esista una certa “alleanza” tra questo Paese e la Bolivia (che era un tempo parte dell’ Impero Inka prima e del Perù poi), ed una certa ostilità nei confronti del Cile e dei cileni, considerati prepotenti. Frutto questo della storia recente quando il Cile vinse la guerra di espansione verso il Nord a scapito di Bolivia e Perù. Peccato!

E non dite ai peruviani che il “Pisco”, distillato di uva moscata con cui si puo’ fare il Pisco sour (Pisco, limone e l’albume dell’ uovo), e’ cileno. Si arrabbiano da morire. Molti infatti commettono questo errore, ma in realta’ il Pisco e’ originario dell’omonimo paesino Pisco, in Peru’. Come il Tequila per il Messico!

Alloggio nel quartiere Miraflores, uno dei migliori. Ho ahimè un solo giorno qui ed alle 3 della notte di domani ho un bus della linea “Cruz del Sur” da prendere, per un viaggio di 7 ore verso Nasca.
Consiglio: Cruz del Sur è una delle migliori ed affidabili in Perù. Il biglietto si può comprare anche su Internet e guardate le tariffe “imperdibles”. Vendono alcuni posti a sedere ad una tariffa ridicola.. Imperdible appunto!

In così poco tempo e considerando che oggi è Lunedì (ergo: molti musei sono chiusi) devo scegliere cosa vedere in città. Mi fiondo quindi con un taxi (non esistono tassametri in Perù, dovete negoziare il prezzo prima di salire) verso il centro storico, anche perché non ho mangiato ed ho sentito parlare della famosa cucina “cino-peruviana”…come resistere?!
A Lima infatti esiste una grande comunità cinese con relativa “China Town” (e come ti sbagli.. ).

Lima (2)

In uno dei mille ristoranti cinesi si può mangiare il chifas, ovviamente a base di riso.

Lima (3)

E scopro che la Coca-Cola ha customizzato una bevanda creando la “Inca Kola”!! (anche se dovrebbero invertire le lettere. Inka è con la K e Cola è con la C).

Nasca (33)
Si passa poi per la “Plaza Armas” con il palazzo del governo e la famosa cattedrale di Lima.

Lima (5) Lima (6)
Purtroppo l’ unico museo che faccio in tempo a visitare è il Museo Arquelogico Rafael Larco Herrera. Molto interessante sopratutto per avere una idea di quale fosse l’ arte dei popoli precedenti all’ era Inka (o quechua).

Lima (1)

Lima (9)

Lima (8)

Bene, la giornata è volata e scappo di mattina (o notte..) presto a prendere il bus che mi porta a Nasca (che non si scrive con la “Z”..quella è una erronea influenza spagnola), una cittadella conosciuta in tutto il mondo per le “linee di Nasca“.

Nasca (32)
E dove sono evidentemente molto sensibili alla salute dei loro maiali!!

Nasca (34)
Ma cosa rappresentano queste linee e come hanno fatto a realizzarle così perfette e visibili solo dall’ alto, disegnando anche animali, in mezzo alla pampa desertica peruviana ??
Domanda da un milione di dollari alla quale neanche la tedesca Maria Reiche che ci ha dedicato tutta la sua vita, ha saputo dare risposta.
Quello che è certo però è che non esistono solo i disegni come linee tracciate, sebbene sono quelle che tutti i turisti vogliono vedere. Di linee ce ne sono centinaia! E tutte sono curiosamente dirette verso una direzione dove punta il sole durante il solstizio!
Scartiamo però l’ opzione degli extraterrestri ok?!
Ce poi da dire che il popolo Nasca è stato il primo a disegnarle, seguiti dagli Inka dopo il loro arrivo. Quindi è una “tradizione” voluta e ripetuta nel tempo!

Per poterle apprezzare occorre salire su un aereo piccolino e sorvolare la zona, facendo affidamento al proprio senso di mal di aereo visto che si balla un po’ durante le rapidi manovre!!
Poiché ci sono stati molti incidenti negli anni precedenti dovuti a scarsa manutenzione degli aeromobili (ed a scarsi controlli dell’ autorità aeronautica peruviana… ), motivo per il quale tra l’ altro i prezzi erano molto bassi (circa 35 usd), oggi le cose sono ben diverse. Maggiori controlli, maggiore manutenzione..ed ovviamente maggiori costi (circa100 usd!!).

Io avevo prenotato un paio di settimane prima su Internet il volo con una delle tante agenzie che forniscono il servizio. C’è da dire che Marzo è bassa stagione per cui avrei potuto presentarmi nel piccolo aeroporto e contrattare il miglior prezzo con una delle tante compagnie (non andate dalle agenzie di viaggio in città che fanno pagare una commissione.. andate direttamente a chi fornisce il servizio di volo!). Sono tutte uguali ma a me piace lasciare i soldi a gente locale piuttosto che a stranieri che gestiscono un business in una terra non loro. Mi sono rivolto quindi Great Nazca Tours.
Incluso nel prezzo (100 usd + 10 usd tasse aeroportuali) anche il servizio di prelievo al terminal del bus al mio arrivo 🙂
Ed infatti puntuale come un orologio un tizio mi aspetta al mio arrivo in Nasca con un cartello in mano ed il mio nome scritto (Lucas… Ma oramai nel Centro-Sud America ci sono abituato!).
Trasportato all’ aeroporto “Maria Reiche”, vengo piazzato davanti ad un monitor per vedere un documentario sulle propabili origini delle linee, giusto davanti al box dove si paga la tassa aeroportuale.

Nasca (31)

Terminata la visione, vengo inserito nel primo aereo liberato (un Cessna C 207) assieme ad altri 4 turisti colombiani ed i due piloti.

Nasca (28)

Nasca (9)

Decollo e via!
Il volo è standard per tutti e consiste nel sorvolare quella parte della “pampa” peruviana dove i Nasca e gli Inka hanno disegnato delle figure. In totale se ne vedono 12, di cui le principali sono il Colibrì, la Scimmia, l’ Astronauta.

Nasca (30)
Si possono identificare perfettamente ed hanno una forma perfetta come se qualcuno avesse diretto i lavori dall’ alto!
Ma come detto, l’ intera pampa è piena di linee lunghe e rette per chilometri, che spesso si incrociano tra loro.

Nasca (3) Nasca (4) Nasca (14) Nasca (15) Nasca (16) Nasca (23)

Sono andato a vedere anche da vicino come fossero queste benedette linee e con mia grande sorpresa noto che.. Sono “semplici” linee profonde non più di qualche centimetro!! E quindi mi sono chiesto: ma come fanno a rimanere integre linee così sottili dopo oltre 600 anni??!! Mistero! Molti mi spiegavano che è per il fatto che nella zona non piove mai, altri che il microclima che si forma sul terreno protegge le linee anche dal vento. Non so…

Nasca (36)

Nasca (38)
Il tutto è comunque molto affascinante!

Nasca (39)

Alla fine del giro non dimenticate comunque di far mettere il timbro sul passaporto come ricordo 😉

Volendo è anche possibile salire in cima di una torre piazzata sulla “panamerican highway” ad un prezzo ben più economico (2 soles) e vedere due delle 12 figure visibili dall’ aereo: l’ Albero e la Mano (a 4 dita!!).

Nasca (1)

Già perché le linee al livello terra non si notano e negli anni molti ci sono letteralmente saliti sopra con auto e costruito addirittura un’ autostrada, la “panamerican highway” appunto.

Nasca (22)

Nasca (49)
Chissà quante figure sono state cancellate!

Bella esperienza anche questa.
È ora il momento di andare a Puno ed al vicino lago Titikaka, il più alto nel mondo. E per arrivarci.. Altro viaggio notturno Nasca-Arequipa-Puno!!

Buon Viaggio a tutti!

Categorie: Peru' | Tag: , , , , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.