Cienfuegos e Trinidad: i delfini e la salsa cubana

16-20 Dicembre 2012

Le cittadine che sicuramente sono da visitare e che sono relativamente vicine alla capitale L’Habana, sono Cienfuegos e Trinidad, sebbene per motivi diversi. Sono facilmente raggiungibili con il bus Omnibus in giornata. Cienfuegos e’ piu’ il cuore industriale dell’isola, ricca di industrie pesanti. Trinidad invece e’ un confetto di paesino rimasto quasi inalterato sebbene oggetto di visita di migliaia di turisti, ma senz’altro piu’ interessante che il centro storico dell’Habana.

Dunque, dalla capitale basta andare al terminale del bus della compagnia Viazul (meglio comprare il biglietto almeno il giorno prima) ed in 5 ore di viaggio (20CUC) verso sud si arriva a destinazione.
Visto la distanza meglio viaggiare in un comodo bus che in un taxi collettivo…4 persone stretti in’auto per 5 ore e’ dura!!!
La compagnia Viazul e’ ovviamente statale, si puo’ comprare il biglietto solo presso i terminal e se chiedi una modifica dopo l’acquisto (data o orario) o un rimborso, si trattengono il 25%!!!
I bus sono pero’ spesso piu’ economici dei taxi particulares e sono abbastanza puntuali.

Cienfuegos (1)
Cienfuegos, chiamata “La perla del Sud”, e’ piccola ed il terminale del bus e’ a meno di 10 minuti camminando dal centro. Le strade poi sono state disegnate a forma di griglia come in America (povero Fidel Castro!!) per cui sono facilmente memorizzabili e percorribili.

Curiosita’:
Cienfuegos e’ stata “sviluppata” durante la dominazione francese dell’isola a seguito degli spagnoli, lasciando in eredita’ un’architettura degli edifici in stile appunto francese.

La citta’ merita al massimo 1 giorno. Il centro storico si visita in meno di 1 ora. In pratica e’ una sola piazza, “Parco Jose Marti” intorno alla quale sono localizzate il municipio, il teatro ed il palazzo dove ha vissuto il fondatore della citta’ Don Louis de Clouet. Tutto qua.

Cienfuegos (2)

Cienfuegos (8)

Ma questo posto ha una peculiarita’: ha la baia piu’ grande di tutta Cuba. Dal centro storico si puo’ percorrerla camminando lungo la “Calle 37” (chiamata “Pase del Prado” ed e’ insolito per Cuba in quanto inizia fuori dalla cittadina, la taglia a meta’ e finisce in acqua) fino a Punta Gorda, ovvero un fazzoletto di terra che si immerge nella baia. Qui pullulano casas particulares che offrono una vista incredibile, quindi se potete alloggiate qui.

Cienfuegos (19)

Cienfuegos (16)

Cienfuegos (23)

Attenzione pero’ a non farvi il bagno!! L’acqua infatti e’ estremamente inquinata a causa della presenza di diverse industrie intorno. Cienfuegos e’ una specie di polmone economico di Cuba, con la sua industria del cemento ed una centrale idroelettrica che fornisce la maggioranza della corrente della regione.
Non a caso i suoi cittadini hanno una rendita annua migliore e lavoro piu’ sicuro che in altre parti dell’isola. E questo si nota anche passeggiando per le strade vedendo il “benessere” delle strade e delle persone.

Beh…alcune donne forse esagerano..

Cienfuegos (14)

Chicca:
Per avere una bellissima vista dall’alto della citta’ e della baia durante il tramonto, salite sulla terrazza dell’hotel “La Union” dove si trova volendo anche una caffetteria.

Cienfuegos (26)

Anche qui non mancano cartelli propagandistici e scuole intestate a Che Guevara, con bambini in uniforme a sua somiglianza. D’altronde, lo stesso nome della citta’ e’ in “onore” al loro eroe di guerra Cienfuegos.

Cienfuegos (12)

Cienfuegos (15) Cienfuegos (39)

Cienfuegos (41)

Cienfuegos (42)
Questo paesino dunque merita al massimo 1 giorno e 2 notti. Da non perdere pero’ quello che si trova a mezz’ora di auto (20CUC a/r) da qui: il delfinario e la bellissima spiaggia “Pancho Luna”.
Sarebbero da vedere anche le cascate “El Nicho” ma meglio dedicarci una intera giornata (taxi particular: 40-45 CUC a/r).

Cienfuegos (27)

Al delfinario ho avuto modo di soddisfare un desiderio covato da lungo tempo: un bagno con i delfini. Lasciate perdere il Messico dove vi chiedono 100usd per 15 minuti, piu’ 10usd a foto. Qui l’ingresso per lo spettacolo ed il bagno costa 50usd e per altri 40usd avete un cd con 40 foto. Inoltre, essendo meno frequentato dai turisti, io ero con solamente altre 4 persone ed in totale siamo stati 45 minuti in acqua con questi bellissimi mammiferi, facendo anche alcune acrobazie con loro.

Cienfuegos (37)

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

Giusto al lato poi si trova l’ incantevole spiaggia Pancho Luna, che incredibilmente, sebbene Dicembre sia considerata alta stagione, era quasi deserta!!

Cienfuegos (32)

Cienfuegos (36)

Prossima tappa Trinidad. Con un altro Omnibus in sole 1,5 ore (6CUC) si raggiunge quella che viene considerata la citta’ madre della salsa. In effetti e’ qui dove effettivamente si respira, vive e gode la vera ed autentica musica cubana. Si puo’ sentirla suonare ad ogni angolo della strada dal vivo quasi ad ogni ora del giorno tutto l’anno.
Minimo cercate di rimanere 2 notti!!!
Localizzata a sud di Cuba, la cittadina e’ molto graziosa e finalmente non si respira quel senso di “finto” e costruito che ho avvertito nel centro storico della Habana. Qui la gente del posto vive il centro e non e’ lasciato solamente ai turisti. Vi potete tranquillamente incrociare con gente a cavallo in una delle stradine, molte delle quali sono pedonali e con sanpietrini.

Trinidad (1)

Trinidad (4)

Trinidad (7)

Trinidad (15)

Trinidad (18)

Trinidad (20)

Trinidad (22)
La Plaza Mayor e’ il fulcro del paese intorno alla quale si sviluppano gli edifici

Trinidad (3)

e….al lato del quale si trovano i due luoghi principali della musica salsera: “La casa della musica

Trinidad (10) Trinidad (14)

e “La casa della Trova“.

Trinidad (13)

La trova e’ infatti un ritmo latino tipico ed unico di Trinidad, stupenda!!!

Ogni sera, tutti i giorni dell’anno potrete sentire musica dal vivo uscire dai due locali e ballarla per strada.

Ma le bellezze sono anche intorno. Tipico ed imperdibile e’ infatti la gita a cavallo di 3 ore fino alle cascate dovete potete rilassarvi, rosolarvi al sole e poi tuffarvi in acqua.

Trinidad (25)

Trinidad (30)

Trinidad (46)

Trinidad (47)

Trinidad (56)

Trinidad (64)

Con Trinidad finisce la mia avventura nell’isola cubana. Contento di essere venuto, ma contento anche di poter uscire fuori dal paese e da un regime che opprime questo popolo che merita di piu’.
Prossima tappa: ritorno in Messico alla scoperta dello Yucatan!!

Categorie: Cuba | Tag: , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.