Immersioni barriera corallina Western Australia: Navy Pier

02 Settembre 2012

Non potevo resistere a fare una immersione una voltaarrivati fin qui, davanti alla barriera corallina del Western Australia.

In realta’ la immersione non si e’ concentrata proprio nel vedere la barriera corallina.
In effetti il corallo si puo’ tranquillamente vedere facendo snorkeling in quanto si trova a pochissimi metri dalla riva del mare. Questo comporta certo che molto corallo e’ morto “grazie” agli impavidi nuotatori del momento, ma molto e’ ancora vivo e ricco di pesci tropicali.
Spiaggie raccomandate sono tutte sul versante ovest della penisula dove ci troviamo, ovvero rivolte sulla riserva marina del Ningaloo Coast.

 

Ad onor del vero, non vi immaginiate la barriera o il corallo del Mar Rosso o della Great Barrier Reef nel Queensland…quelle non si battono, pero’ e’ sempre bello e sopratutto a portata…di pinna.

Ho quindi preferito immergermi per ammirare i pesci del mare locale.
Purtroppo il mitico squalo balena, un enorme squalo elefante vegetariano, non e’ piu’ da queste parti. La sua stagione di pesca qui e’ terminata a Giugno.
Ma..si vedono lo stesso molte cose interessanti.

Innanzitutto il sito della immersione: si chiama Navy Pier ed e’ considerata il top 10 delle immersioni al mondo.


Si trova di fronte ad una base della marina militare. Un tempo gestito dagli USA, ora dall’Australia (ma mi hanno detto che se vogliono, gli americani possono tornare e riprendere la gestione).
Qui durante il periodo della guerra fredda vivevano piu’ di 2000 soldati!
Le alti antenne che si vedono, la cui centrale misura 390mt…piu’ della torre Eiffel, servono a comunicare a basse frequenze con i sottomarini che “pascolano” da queste parti, americani ed australiani.

Addirittura per immergersi sulla Navy Pier occorre permesso e pass, quindi un soldato e’ entrato nella furgonetta dove noi brillanti sub eravamo, ci ha controllato i passaporti…ed ha aperto la sbarra per accedere al sito.

Dalla riva del mare si percorre con l’auto un lungo pontile per 30mt circa fino ad arrivare ad una piattaforma.


Ecco..sotto la piattaforma si svolge l’immersione.
Una volta indossata l’attrezzatura necessaria, occorre saltare da una altezza di cira 3mt in verticale…e non vi potete immaginare cosa si incontra dopo.


A parte i soliti pesci tropicali, la parte migliore e’ incontrare gli squali tigre. Qui infatti vive constantemente una branco di 4-5 squali grigi moooolto grandi.
Per fortuna sono innocui ma vi posso assicurare che stare in ginocchio sulla sabbia e vedere questi bellissimi animali nuotarti davanti ad un palmo della mano dal naso ed a volte toccandoti mentre aprono la loro delicata bocca…beh…vi vogliono vedere.

Oltre a questa specie di squalo, qui sosta anche lo squalo che si mimetizza con la flora..(non ricordo il nome sorry).

Altro incontro simpatico e’ il serpente marino. E’ un curiosone e si inerpica tra le gambe e le braccia. Anche lui e’ innocuo tanto che lo si puo’ prendere con le mani e giocarci un po’ spostandogli la coda a un lato all’altro.

Infine, una serie incredibili di polipi, cernie giganti e di murene enormi nascoste tra le roccie.

Il prezzo della immersione e’ molto ma molto cara…ma una volta nella vita si puo’ fare.

Categorie: Australia Western Australia | Tag: | 1 commento

Navigazione articolo

Un pensiero su “Immersioni barriera corallina Western Australia: Navy Pier

  1. Paola

    Che spettacolo fratellino, mi verrebbe voglia di partire ora!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.