Cape Town

19 Luglio 2012

Arriviamo a Cape Town e scopriamo che davanti a noi ci aspettano delle giornate di pioggia e nuvole. Questo ha comportato una pianificazione dei giorni a seguire in base alle previsioni meteorologiche.

Decidiamo di noleggiare un’auto per poter avere la massima flessibilita’ di movimento, oltre che per poter arrivare a Port Elizabeth (P.E.) a circa 700km di distanza dove ci aspettera’ un aereo di ritorno a Joburg.

Il piano e’ infatti visitare Cape Town, il parco di Buona Speranza e poi andare verso est lungo la N2 passando per la Garden Route fino a P.E.

Tirando le somme…abbiamo avuto fortuna con il tempo..peccato non essere riusciti a salire con la funivia (cable way) al Table Mountain (chiusa per manutenzione annuale dal 23 Luglio per 2 settimane). Ci siamo pero’ rifatti con una vista al tramonto conalle spalle l’intera citta’.

Il nostro ostello (Cape Town backpackers) si trova abbastanza vicino ma anche abbastanza lontano dalla Long street per non essere disturbati dai rumori dei locali notturni, si trova proprio ai piedi del Table Mountain ed offre quindi una vista incredibile, oltre a wi-fi gratis ed ottima colazione supereconomica. Come sempre essendo bassa stagione anche qui…zero problemi nel trovare posto e prezzi ragionevoli.

Cape Town e’ bellissima. Oltre la montagna dietro (veramente piatta quindi nome piu’ azzeccato gli inglesi non potevano darla),

la citta’ ha una costa bellissima, da Camps bay dove si possono ammirare i 12 apostoli del Table Mountain fino al Waterfront al porto in citta’.


Non lontano dalla costa si intravede anche Robben Island, ex carcere dove e’ rimasto detenuto Mandela.


Scopriamo che esiste anche un castello (niente di che in realta’).
La visita al museo del quartiere storico del Six District ci ha permesso di avere un tuffo nel periodo dell’apartheid.


Infine, nel cuore della citta’ scopriamo un bellissimo giardino botanico.

La vita notturna si svolge principalmente lungo la Long street ed offre locali di qualsiasi genere. Simpaticissimo e’ stato il “Mama”, dove quasi ogni sera un gruppo suona musica africana con grande coinvolgimento del pubblico!

Categorie: Sud Africa | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.